Ogni quanto fare la pulizia dei denti?

29/11/2018

Pulizia dei denti

 

Sedute di igiene orale professionale regolari per mantenere i denti sani

Una corretta igiene orale è la base di una bocca sana. Chi non desidera denti bianchi, un bel sorriso, ma soprattutto chi non vorrebbe evitare carie ed altri fastidiosi problemi dentali?

La prevenzione è il primo passo per ottenere tale risultato. Non si dovrebbe mai trascurare la routine quotidiana della pulizia domestica dei denti. 

Le basi dell'igiene domestica

I punti fondamentali di un'igiene adeguata sono:

  • Lavarsi i denti dopo i pasti principali, quindi almeno tre volte al giorno
  • La pulizia dovrebbe durare almeno 2 minuti ogni volta
  • Usare il filo interdentale tra dente e dente, prestando attenzione a massaggiare leggermente le gengive, almeno la sera.
  • Adoperare lo scovolino in caso di fessure tra i denti.
  • Effettuare dei risciacqui con il collutorio solo dopo indicazione da parte del proprio dentista.
  • Cambiare lo spazzolino ogni due o tre mesi è una prassi importante. Permette infatti di evitare i depositi batterici e di utilizzare uno strumento efficace. Vari studi hanno infatti dimostrato che, dopo circa tre mesi di uso costante e regolare (almeno 2 volte ogni giorno), le setole diventano meno resistenti e di conseguenza meno efficaci nella rimozione della placca batterica. 
  • Citiamo da ultimo l'alimentazione. Come abbiamo avuto occasione di spiegare in passato, il cibo gioca un ruolo importante per la buona salute dei nostri denti. Meglio privilegiare un'alimentazione sana e variata, ricca di proteine, cereali integrali, legumi, frutta e verdura, riducendo gli zuccheri o gli alimenti e le bevande che presentano zuccheri aggiunti. Potete consultare il nostro articolo relativo ai cibi che proteggono i denti.
  • Le famose gomme da masticare allo xilitolo possono aiutare, in caso non si riesca a lavarsi i denti quando si è fuori casa, ma non sono sostituto di spazzolino e dentifricio. Sono un palliativo, da usare in mancanza d’altro. Ed è anzi bene ricordare che è sufficiente masticare tali chewing gum per pochi minuti. La masticazione prolungata può infatti causare sofferenza e problemi all’articolazione temporo-mandibolare. 

L'importanza delle sedute di igiene professionale

Le pratiche quotidiane di igiene orale, per quanto aiutino a mantenere sani denti e gengive, da sole non sono però sufficienti a garantirci una protezione totale da placca, tartaro e carie. 

Molte persone sono convinte che basti lavarsi i denti ogni giorno per evitare i problemi dentali, e quindi trascurano le sedute di igiene professionale dal dentista. La loro convinzione è tuttavia errata. 

La pulizia domiciliare, data la mancanza di strumenti precisi e che puliscano a fondo, non arriva a eliminare del tutto la placca dai denti

L'importanza della prevenzione va ribadita anche perché permette di evitare non solo l'insorgenza di importanti patologie a carico del cavo orale, ma anche di altre patologie non legate direttamente al cavo orale, ma al nostro organismo in generale.

L'unico mezzo per pulire efficacemente ed in modo radicale i denti è la seduta di igiene professionale. Essa permette di prevenire molte patologie o di individuarle sul nascere, in modo da intervenire con il minor fastidio possibile per il paziente. 

Ma ogni quanto fare la pulizia dei denti? 

La pulizia dei denti presso uno studio dentistico dovrebbe essere un appuntamento fisso.
A seconda delle problematiche e delle predisposizioni di ognuno di noi, l'igienista dentale sarà in grado di valutare se sono necessarie delle sedute ogni 6 o 9 mesi. Ebbene sì, bisogna sfatare la credenza secondo la quale basta una pulizia annuale, o addirittura meno frequente. 

I denti possono essere apparentemente puliti ai nostri occhi. Ma, sei mesi sono invece di media sufficienti a dover ricorrere nuovamente ad una pulizia professionale che elimini ogni rischio di irritazione. 

Quanti pasti facciamo al giorno? Pensate poi a spuntini, caffè, caramelle, snack, aperitivi. Se non siamo proprio maniacali nella pulizia, o se addirittura siamo spesso fuori casa e non abbiamo la possibilità di ricorrere allo spazzolino, la pulizia professionale è di estrema importanza.

Questo discorso vale specialmente per persone che soffrono di problemi gengivali o altre patologie odontoiatriche, donne in gravidanza, persone che portano l'apparecchio ortodontico e protesi.

Per tutte queste categorie è necessario affidarsi ai consigli del proprio dentista, che saprà sicuramente dare indicazioni precise ed attendibili per una corretta igiene orale, che includerà sedute di igiene professionale a cadenza regolare e più ravvicinata, per ovviare ogni problematica. 

Anche i bambini dovrebbero fare periodicamente la pulizia dei denti. I denti da latte infatti vanno puliti, curati e trattati come se fossero denti definitivi. Inoltre, questa prassi permetterà ai bambini di abituarsi allo studio dentistico e sviluppare un rapporto sereno con il medico dentista. Anche in questo caso vi consigliamo di rivolgervi al vostro dentista di fiducia, che saprà indicarvi quale sia l’età per iniziare una simile pratica.

Ora probabilmente ti starai domandando a quando risale la tua ultima pulizia ai denti. Se è passato un po’ di tempo, è il momento per correre ai ripari. Siamo sempre a tua disposizione per dubbi e chiarimenti.