BlogDente rotto rimedi

L’espansore palatale è un dispositivo che viene utilizzato per espandere l’arcata superiore. Questo per consentire l’allineamento dei denti superiori e inferiori. Si tratta di un apparecchio fisso che esercita pressione sui molari e premolari, utilizzato su bambini e adolescenti (di media dai 5 ai 13 anni, tempo in cui l’espansione risulta più efficace). 


Quali sono i casi in cui l’espansore del palato viene consigliato?

Le circostanze più comuni sono: 

  • Morso inverso, ovvero quando il mascellare superiore è più stretto di quella inferiore. L’espansore sarà in grado di migliorare l’allineamento delle arcate dentali ed evitare futuri problemi dovuti anche a malocclusioni, come ad esempio dolori alla schiena e al collo. 
  • Affollamento dentale. L’espansore del palato permette di recuperare lo spazio necessario alla regolare crescita dei denti definitivi. 
  • Dente mancante. Se un dente non compare in arcata perché bloccato da altri denti. Allargare il mascellare superiore può permettere di recuperare lo spazio necessario. 
  • Respirazione dalla bocca. In certi casi una mascella superiore stretta può causare difficoltà alla respirazione nasale. L’espansione può migliorare la situazione permettendo al paziente di respirare dal naso, evitando così anche l’inalazione continua di batteri non filtrati. 

L’espansore è creato su misura per ogni paziente ed è costituito da due metà connesse al centro da una vite. Per attivare il dispositivo si deve agire sulla vite, facendola ruotare ad intervalli regolari secondo le indicazioni del dentista; in questo modo i due emi mascellari si allontanano nella sutura palatina. 


L’espansore del palato fa male?

Dopo ogni giro di chiave ci può essere un lieve senso di pressione, raramente dolore. In generale poi ci si abituerà i primi tempi alla nuova presenza quando si mangia o durante l’igiene orale e solitamente l’espansore è ben tollerato. 


Quanto tempo bisogna portare l’espansore palatale?

Generalmente, sono necessarie poche settimane per raggiungere il risultato desiderato. Una volta ottenuto il grado di espansione ideale, il paziente dovrà poi portare l’espansore per qualche mese (5-6 mesi) in modo da stabilizzare il risultato ottenuto e permettere la formazione di osso tra i due emi mascellari. 

Se tuo figlio o tua figlia ha bisogno di correggere una mandibola superiore troppo stretta e hai altre domande sull’espansore del palato, contattaci subito allo 049.7360000. Potremo darti maggiori informazioni e fissare un appuntamento per valutare la situazione. In pochi mesi saremo in grado di risolvere il problema.