Blogquando lavarsi i denti

Una corretta e regolare igiene orale è importante per prevenire la carie e la malattia parodontale (o piorrea). I dubbi dei nostri pazienti spesso sono: quante volte al giorno bisogna lavarsi i denti? Il filo interdentale va usato dopo ogni pasto? Ogni quanto devo cambiare lo spazzolino?

Abbiamo elencato tutti i consigli utili per una corretta igiene orale.

 

Le buone norme per lavarsi i denti nel modo corretto

 

1) Spazzola i denti almeno 2 volte al giorno

Lava i denti mattina e sera con uno spazzolino dalle setole medie. Se possibile, effettua la stessa operazione anche dopo pranzo.

2) Lo spazzolino deve essere quello giusto

Scegli uno spazzolino dalla testina arrotondata, con setole in nylon e con una forma tale da consentirti di raggiungere agevolmente tutte le aree della bocca.

3) Non usare troppo dentifricio

Non abbondare con la pasta dentifricia ed evita di bagnare lo spazzolino prima di usarlo.

4) Dedica il giusto tempo

La durata dello spazzolamento deve essere di almeno 2 minuti consecutivi.

5) Attenzione al gesto

Anche la tecnica è importante. Non bisogna essere troppo energici, perché si rischia di infiammare le gengive. Quello che conta è il gesto corretto: movimenti circolari, alternati a spazzolamenti dall’alto verso il basso (per l’arcata superiore, viceversa per quella inferiore), con le setole inclinate di circa 45 gradi rispetto la superficie dei denti. Questa è il modo migliore perché le setole possano raggiungere gli interstizi tra i denti e per massaggiare nel contempo le gengive. Per pulire la parte interna dei denti anteriori invece bisogna inclinare lo spazzolino verticalmente.

6) Ricordati della lingua

Spazzola delicatamente anche la lingua per eliminare i batteri.

7) In certi casi, meglio aspettare

Se hai mangiato qualcosa di acido o zuccherino, è meglio attendere almeno 20 minuti dalla fine dei pasti per lavarsi i denti. In questo modo, darai alla saliva il tempo di contrastare l’azione degli agenti nocivi.

8) Ok alle chewing gum, ma con moderazione

Se sei fuori casa e non hai lo spazzolino con te, cerca di sciacquare la bocca dopo i pasti o utilizza chewing gum allo xilitolo, sempre senza abusarne.

9) Sostituisci lo spazzolino ogni 2-3 mesi

Sostituisci regolarmente lo spazzolino: anche prima dei 3 mesi, a seconda del grado di usura. Per valutare il momento giusto, osserva le setole. Se sono rovinate, sfilacciate o si sono allargate troppo, lo spazzolino va cambiato. Se però, passati i 3 mesi, dovesse essere ancora integro, ricordati che va comunque sostituito. In questo lasso di tempo infatti avrà comunque accumulato una carica batterica elevata ed è quindi sconsigliabile continuare ad utilizzarlo.

10) Ricordati sempre il filo interdentale

Usa il filo interdentale ogni sera per pulire anche gli spazi tra dente e dente. Se hai dei denti distanziati, adopera anche uno scovolino apposito per assicurarti di eliminare i residui di cibo correttamente.

11) Lavati sempre i denti prima di andare a letto

Il momento più importante per dedicarsi alla pulizia dei denti è la sera prima di andare a dormire. Durante il sonno, la produzione di saliva è ridotta e di conseguenza i denti sono più soggetti agli attacchi degli acidi e dei batteri. Lavarsi correttamente prima di coricarsi è fondamentale.

12) Prenota un controllo dentistico almeno una volta l’anno

Solo in questo modo ti assicurerai di avere denti in salute.

13) Effettua una seduta di igiene professionale una o due volte l’anno

Ascolta i suggerimenti del tuo dentista di fiducia e dedicati periodicamente a un’igiene orale professionale.

 

Queste sono le buone pratiche per mantenere il più a lungo possibile un sorriso sano. Purtroppo ci sono persone che, pur lavandosi i denti regolarmente e mettendo in pratica tutte le buone norme qui descritte, vanno incontro a carie e ad altre complicanze.

Tale condizione può dipendere, ad esempio, dalla qualità del cibo o da quantità e ph della saliva, strettamente connessa alla salute dei denti. In alcuni casi, anche l’allineamento non corretto dei denti può incidere sulla loro salute.

Ricordiamo che la sola igiene effettuata a casa comunque non basta per eliminare totalmente la placca batterica. È quindi sempre importante rispettare le visite di controllo, che vanno effettuate una volta all’anno per prevenire carie, disturbi gengivali e problemi più seri, come la piorrea.

Riesci a ricordarti a quando risale la tua ultima visita dentistica? Se è passato più di un anno, contattaci subito allo  049.7360000 per prenotare una visita di controllo e prenderti cura del tuo sorriso.