Antidepressivi: minaccia per i denti

01/09/2016

Secondo il rapporto dell’Osservatorio Salute gli italiani assumono sempre più farmaci.

Tra questi i più diffusi sono gli antidepressivi che possono causare problematiche legate alla salute orale.

 

Diversi studi infatti associano l’uso di antidepressivi ad un effetto collaterale chiamato “secchezza delle fauci” che, se non trattata adeguatamente, può causare carie diffusa, infezioni gengivali, alito cattivo e infezioni batteriche.

Una recente ricerca condotta negli Stati Uniti dalla School of Dental Medicine dell'Università di Buffalo ha dimostrato inoltre che l’assunzione di farmaci antidepressivi ha un impatto negativo sul metabolismo osseo. Risultato: l’uso di farmaci antidepressivi aumenta la possibilità di fallimento di un impianto dentale.

E’ sempre buona norma segnalare al dentista le medicine che si stanno assumendo.

Per contrastare l’insorgenza di infezioni gengivali e carie è fondamentale seguire una igiene quotidiana molto scrupolosa. Per combattere i disagi causati dalla bocca secca è importante bere molta acqua. In alcuni casi, infine, è possibile anche utilizzare sostituti artificiali della saliva, liquidi, in gel o spray. Importanti anche le visite di controllo durante l’anno.