Denti sensibili: cause e trattamento

10/08/2015

 

L’ipersensibilità dentale può manifestarsi in forme più o meno marcate, con disagi che spaziano dal leggero fastidio a vere e proprie fitte di dolore di varia persistenza. Tali disturbi rappresentano normalmente una reazione a determinati stimoli esterni quali il contatto con fonti di freddo e di calore, l’assunzione di cibi acidi o dolci, lo spazzolamento dentale (più o meno energico a seconda del grado di sensibilità).

Le cause legate ai denti sensibili sono molteplici:

malattia parodontale o piorrea con riassorbimento osseo e successiva retrazione gengivale: le radici dei denti, non più protette dal tessuto osseo e gengivale, risultano maggiormente esposte alle variazioni termiche e chimiche che avvengono all’interno del cavo orale

- presenza di carie: frequenti sono le carie del colletto dentale, situate a livello dei margini gengivali

usura dentale spesso associata a problemi di digrignamento, serramento e bruxismo

otturazioni infiltrate

capsule dentali incongrue

alterazioni congenite dello smalto

fratture dentali

Come affrontare il problema dei denti sensibili?

Per risolvere il problema radicalmente, è necessario intervenire direttamente sulle patologie che determinano l’ ipersensibilità dentale: il trattamento delle carie, delle eventuali infiltrazioni e della malattia parodontale, quando presente, rappresenta uno step basilare e necessario.

A livello domiciliare è possibile migliorare il problema dei denti sensibili evitando l’assunzione di alimenti acidi e utilizzando dentifrici e gel desensibilizzanti.

L’igiene orale quotidiana deve essere eseguita con estrema cura, spazzolando i denti delicatamente ed evitando l’uso di strumenti eccessivamente abrasivi.

A livello professionale, è possibile applicare delle “vernici” protettive desensibilizzanti oppure compositi e resine in grado di rivestire le abrasioni dentali e le porzioni di dentina scoperta.

Anche l’utilizzo del laser può essere indirizzato a scopo di desensibilizzazione dentale.

La devitalizzazione infine, rappresenta l’ultima soluzione per trattare i denti sensibili refrattari alle tipologie di intervento esposte.