Blog

L’importanza di un team di specialisti 

La cura della malattia parodontale spesso necessita anche dell’implantologo e dell’ortodontista, un team di specialisti che possano, con elevata professionalità, intervenire sullo stesso paziente. Il recupero dell’elemento naturale del dente, anche se compromesso in modo importante, deve essere alla base del nostro lavoro quotidiano. Certo possiamo ricostruire l’osso perduto e posizionare gli impianti ove non vi è assolutamente osso residuo – in tal caso il sito osseo deve essere completamente ricostruito –,  ma il nostro primo obiettivo deve essere sempre quello di recuperare se possibile gli elementi naturali. L’implantologia moderna, quella che viene definita per osteointegrazione, universalmente accettata da tutta la comunità scientifica internazionale, ha avuto inizio negli anni ‘80 e ci permette oggi di ottenere risultati ottimali, anche in associazione a tecniche ricostruttive e rigenerative dei tessuti ossei. Attualmente abbiamo la possibilità di sostituire il singolo dente come tutta l’arcata, se compromessa, con impianti e con il contestuale posizionamento anche della protesi fissa a carico immediato. Con questa tecnica i nostri pazienti possono uscire dai nostri centri specialistici con la protesi fissa nella stessa giornata dell’intervento.

 

Non sempre si può conservare

parodontite piorrea implantologia

Vi sono situazioni in cui è assolutamente impossibile il recupero dell’elemento dentario, come nel caso del box azzurro, dove la gravità della malattia parodontale avrebbe reso inutile qualsiasi terapia chirurgica finalizzata al recupero o pazienti, sempre gravemente compromessi, come nel box verde in basso, dopo adeguate ricostruzioni ossee e posizionamento implantare all’arcata superiore e nelle zone posteriori dell’arcata inferiore, viene effettuato un trattamento ortodontico preceduto dall’intervento parodontale agli elementi dentari che possono essere recuperati. Nel primo caso gli elementi naturali sono stati quindi sostituiti da impianti, dopo adeguata ricostruzione ossea del mascellare e della mandibola. L’intervento ha reso possibile un corretto ripristino della masticazione e dell’estetica nella giovane paziente, affetta da una malattia parodontale aggressiva, come spesso sono le forme giovanili.

parodontite piorrea implantologia


La prevenzione

Purtroppo talvolta si arriva a queste situazioni estreme, non rare alla nostra osservazione, perché il decorso della malattia parodontale (piorrea) è spesso asintomatico, senza particolari disturbi. Se non si visita il paziente in modo approfondito associando le adeguate indagini radiologiche ai sondaggi parodontali in grado di misurare l’entità della retrazione (riassorbimento osseo), il suo decorso può facilmente passare inosservato. Non vi sono altri modi per una diagnosi corretta della malattia parodontale e della sua gravità. La malattia parodontale spesso mina progressivamente e in modo subdolo le fondamenta degli elementi naturali (l’osso per i denti). Anche pazienti che si recano con regolarità ad effettuare le sedute di igiene, ma senza un’approfondita valutazione, possono trovarsi, inspiegabilmente per loro, in uno stato improvviso di grave compromissione parodontale. La prevenzione si effettua sia con regolari sedute di igiene professionale che con la valutazione parodontale (radiografie di controllo e sondaggio), soprattutto se si sospetta la malattia se esiste una familiarità. La piorrea è una malattia multifattoriale influenzata, tra l’altro, da fattori familiari, genetici, dietetici. Importantissimi, in negativo, il fumo e la persistenza di placca e tartaro che determinano processi infiammatori che possono essere inizialmente lievi ma progressivi e in grado di provocare riassorbimento osseo importante.


Parodontite e Implantologia

È molto pericoloso non diagnosticare e non trattare la malattia parodontale nei pazienti che necessitano di impianti. È scientificamente provato che i batteri presenti nelle tasche parodontali, le tasche attorno ai denti, possono inficiare anche un ottimo intervento implantologico, oltre a esporre al rischio di infezioni sia l’apparato cardiocircolatorio che respiratorio. La piorrea curata tuttavia permette trattamenti implantologici con elevate percentuali di successo.


Il lavoro d’equipe

Nei pazienti parodontali esistono 3 problematiche: la cura della malattia parodontale; l’eventuale cura della malocclusione conseguente alla perdita dell’osso e dei denti estratti; il trattamento implantologico. Non è corretto eseguire un trattamento implantologico in una bocca parodontalmente non trattata o con spostamenti dentari che alterino l’occlusione. Impianti ben integrati nell’osso possono perdersi a distanza di tempo solo per un carico masticatorio non corretto. Per questo oggi è routine associare trattamento parodontale e ortodontico, per riportare gli elementi dentari migrati nella corretta posizione, anche con tecniche invisibili, prima o contestualmente al trattamento implantologico. Non si può scendere a compromessi, che si pagano poi con l’insuccesso delle terapie. I diversi specialisti devono occuparsi: della malattia parodontale con le tecniche non chirurgiche o, se necessario, con le tecniche chirurgiche rigenerative o resettive; della malocclusione per eseguire un adeguato trattamento ortodontico in paziente affetto da malattia parodontale (tecniche, metodi e tempi sono assolutamente diversi rispetto all’ortodonzia tradizionale); del recupero degli elementi perduti con un adeguato trattamento implantologico preceduto od associato, se necessario, alle tecniche rigenerative e ricostruttive ossee. Professionalità tanto diverse e lontane non possono essere presenti nella stessa persona, nasce quindi l’esigenza del lavoro in team, per offrire alta qualità, adeguata predicibilità e durata delle prestazioni erogate.

Se ha la necessità di sottoporsi a un intervento di implantologia ci contatti allo 049/ 723413 oppure via mail *protected email*. Il nostro centro medico è altamente specializzato in implantologia e in grado di studiare una soluzione su misura per ogni paziente.

FOTO pexels-andrea-piacquadio-3783348

 

Scopri i vantaggi dell’implantologia a carico immediato.

Torna a masticare subito.

SCOPRI DI PIÙ