Lesioni cariose nei bambini: i sigillanti misura preventiva efficace

24/09/2016

L’incidenza di carie nei piccoli pazienti che hanno avuto trattamenti con sigillanti è del 29% contro il 70% di quelli non trattati. E’ questo il risultato di uno studio condotto dall’American Association of Peditric Dentistry che ha analizzato i potenziali benefici dei sigillanti nella popolazione infantile.

 

 

Ma cosa sono i sigillanti? Sono una metodologia preventiva per la riduzione dell’incidenza delle lesioni cariose nei bambini e sono  composti o da materiale resinoso o da cementi vetroionomerici, rinforzati o meno con resine.

Gli studi selezionati hanno comparato gruppi di pazienti cui era stato eseguito il trattamento con sigillanti con gruppi di pazienti che non lo avevano eseguito.

I risultati sono stati ampiamente favorevoli all'impiego dei sigillanti, avendo mostrato questa procedura una riduzione del 76% del rischio di carie. Negli studi a più lunga distanza il divario è parso ancora più netto, essendo il rischio di incidenza di carie pari al 79% e all'85% negli studi con un programma di controllo oltre i sette anni.

Buono anche il risultato per l’utilizzo delle vernici fluorurate con una percentuale favorevole del 73% nel breve periodo e 81% nel lungo periodo.