Carie e parodontiti: cura laser e acqua ossigenata

02/02/2015

Per carie dentarie e parodontiti arriva una nuova speranza. Dai ricercatori giapponesi grazie ad un laser e del perossido d’idrogeno (acqua ossigenata) un nuovo strumento sperimentale per i dentisti per distruggere i batteri responsabili di queste patologie diffuse Link

Articolo pubblicato il  10/12/2010 su MainFatti.it

____________                Commento a cura del Dott. Marco Finotti

Come sempre, a fronte di notizie che riguardano nuovi dispositivi per la salute dentale, è bene ricordare ai lettori che ci troviamo in un ambito totalmente sperimentale, i cui risultati non sono ancora avallati in alcun modo dalla comunità scientifica internazionale.

Per ciò che concerne il caso in essere, ovvero la possibilità di associare l’azione di laser e acqua ossigenata allo scopo di distruggere germi e batteri responsabili di carie e parodontiti, l’esito previsto non può essere raggiunto con successo.

I batteri responsabili di carie e piorrea infatti, appartengono a diverse tipologie: la stessa metodica quindi, non potrà risultare efficace nel debellare le cause di entrambe le patologie.

Tale tecnica, una volta concluso favorevolmente l’iter di sperimentazione, potrà essere eventualmente utilizzata allo scopo di ridurre la carica batterica dentale.