Sensibilità dentale

18/09/2014

 

Le bevande calde o fredde vi provocano dolore? Probabilmente soffrite di denti sensibili.Un recente studio americano dimostra che una persona su 8 ne soffre. Ad essere colpita è soprattutto la popolazione tra i 20 e i 50 anni.La sensibilità si può presentare quando lo strato di dente sottostante lo smalto (dentina) si ritrova esposto lungo il bordo gengivale o per particolare reattività della polpa del dente.

 

L'esposizione della dentina si verifica per diversi motivi, i più frequenti sono:

  • la retrazione gengivale;
  • l’assunzione di bevande o cibi acidi (bevande gassate, succhi di frutta);
  • un dentifricio troppo aggressivo (come quelli sbiancanti), uno spazzolamento non corretto e poco frequente;
  • la gengivite che genera recessione;
  • un dente scheggiato o fratturato;
  • un’otturazione incongrua.

Il parere del proprio dentista è fondamentale perché l’ipersensibilità dentinale potrebbe essere riconducibile a problemi più gravi come carie o denti rotti.

Ecco alcuni rimedi per prevenire la sensibilità dentale:

  • usare uno spazzolino di durezza media;
  • spazzolare correttamente i denti, evitando di esercitare troppa pressione;
  • usare un dentifricio specifico per i denti sensibili;
  • usare il filo interdentale regolarmente;
  • un’alimentazione a base di cibi poco acidi;
  • evitare di digrignare o serrare i denti;
  • sottoporsi a routinaria pulizia dentale con controlli specialistici.