Salute orale e benessere complessivo: prevenire i fattori di rischio

29/05/2015

 

Lo studio statunitense, citato nell’articolo di approfondimento, rappresenta un’ulteriore conferma a quanto già da tempo stabilito in campo medico e odontoiatrico internazionale: la correlazione fra malattie del cavo orale e processi patologici che coinvolgono diversi organi del corpo.

I batteri che si annidano nel cavo orale a seguito di disturbi e patologie non curate, possono dare origine a processi infiammatori che riguardano non solo l’apparato respiratorio, ma anche il sistema cardiocircolatorio e genito-urinario.

Attraverso i vasi sanguigni presenti nel tessuto gengivale, i batteri del cavo orale possono diffondersi a livello sistemico, colpendo alcuni organi importanti come i reni o il cuore.

In quest’ottica, ampia è la casistica di rischio collegata alla malattia parodontale o piorrea: é dimostrato statisticamente che i pazienti affetti da malattia parodontale, sono maggiormente esposti al pericolo di eventi acuti legati all’apparato cardiovascolare, come ictus o infarto cardiaco.
Una parodontite trascurata, rappresenta inoltre un serio pericolo per le donne in gravidanza, in quanto l’infezione batterica orale può raggiungere, attraverso la circolazione ematica, l’apparato uro-genitale della mamma e la membrana amniotica, causando parti prematuri e nascite sottopeso.

In conclusione, mantenere una buona salute orale attraverso una corretta igiene quotidiana e i regolari controlli odontoiatrici, aiuta a prevenire non soltanto le patologie che riguardano la nostra bocca, ma preserva il nostro benessere complessivo, eliminando importanti fattori di rischio.

Approfondimento dal  ilsole24ore.com -salute