I bambini e la prevenzione della salute orale

20/06/2016

 

Genitori, pediatra e odontoiatra sono tre figure fondamentali nella prevenzione e nell’educazione della salute orale nei bambini.

Nei primi anni di vita soprattutto il genitore avrà il compito fondamentale di supervisionare la pulizia dei denti, facendosi consigliare dal pediatra sul momento più opportuno per una visita specialistica per il controllo dell’igiene orale, delle carie, della crescita e dell’allineamento dentale.

Alla fine del 2013 sono state approvate le nuove Linee guida per la prevenzione della salute orale in età evolutiva, di seguito trovate un elenco schematico delle principali raccomandazioni:

 

1.    FLUOROPROFILASSI

Maggiore efficacia di fluoroprofilassi nei mezzi ad azione locale, ovvero attraverso il dentifricio o il collutorio, rispetto a docce o pastiglie.

Da 6 mesi a 6 anni 

Si può usare un dentifricio contenente almeno 1.000ppm (parti per milione) 2 volte al giorno.

Nei casi ad alto rischio carie il pediatra in base al soggetto potrà prescrivere:

0,25mg al giorno di fluoro in gocce (da 6 mesi a 3 anni);

0,50 mg al giorno di fluoro in gocce o pastiglie (dai 3 ai 6 anni).

Dopo i 6 anni

Utilizzare un dentifricio contenente almeno 1.000ppm di fluoro 2 volte al giorno.

Fluorosi 

Viene rimarcato il ruolo del genitore, che dovrà sempre monitorare la quantità di fluoro somministrato attraverso il dentifricio per evitare l’insorgere di fluorosi.

Consiglio

Ridurre al minimo il risciacquo dopo l’utilizzo del dentifricio, in modo da massimizzare l’effetto benefico del fluoro.

 

2.    ALIMENTAZIONE

Evitare: 

•    l’assunzione di zuccheri contenuti in dolci, biscotti, succhi e bibite oltre alle quattro volte al giorno; 
•    l’assunzione di carboidrati semplici fuori dai pasti;
•    l’uso di succhietto dolcificato;
•    l’utilizzo non nutrizionale del biberon.

 

3.    TRATTAMENTI ORTODONTICI

Oltre all’educazione quotidiana all’igiene orale fin da piccoli, per i bimbi sottoposti a trattamento ortodontico va prestata una maggiore attenzione per minimizzare il rischio di lesioni cariose.

 

4.    ASSUNZIONE DI FARMACI

L’assunzione di alcuni farmaci hanno come effetto collaterale la riduzione del flusso salivare di conseguenze un aumento di rischio carie. Di seguito alcuni dei farmaci in oggetto:

•    Analgesigi
•    Antispastici
•    Anticolinergici
•    Antiemetici
•    Antiamalarici
•    Antiprotozoari
•    Antielmintici
•    Broncodilatatori
•    Antiasmatici
•    Diuretici
•    Mucolitici
•    Narcotici
•    Neurolettici
•    Antipsicotici
•    Sali di litio
•    Sedativi della tosse (codeina)

 

5.    SIGILLATURE

All’insorgere dei primi molari definitivi, 6 anni circa, è consigliato effettuare la sigillatura dei solchi in modo da proteggere le superfici occlusali dall’insorgenza di carie.

 

6.    CLOREXIDINA

Ogni tre mesi, per prevenzione, effettuare l’applicazione professionale di vernici alla clorexidina.

 

7.    CARIE

Un solo elemento dentario cariato, da latte o permanente, è un fattore di rischio per l’insorgenza di nuove lesioni cariose.

 

Il Centro Odontoiatrico Dott. Finotti pone da sempre grande attenzione alle esigenze dei piccoli pazienti, mettendo a disposizione un team specializzato in odontoiatria pediatrica, preparato ad avvicinarli al mondo odontoiatrico ed ad istruirli alla prevenzione. 

 

Per maggiori informazioni potete inviare un’e-mail a info@centromedicovesalio.it o contattarci allo 049-723413.

 

Fonte articolo: http://www.odontoiatria33.it/cont/pubblica/clinica-e-ricerca/contenuti/9438/prevenzione-della-salute-orale-bambini.asp