Denti storti? Fino a 12 anni l’apparecchio può attendere.

14/03/2016

La mamma ansiosa nello studio dentistico: «Dottore, per mio figlio c’è bisogno proprio dell’apparecchio, lei non trova?». Il guaio è che talvolta il dentista… Link

Articolo pubblicato il  06/12/2010 su blog.oggi.it

____________                Commento a cura del Dott. Marco Finotti

Un recente articolo pubblicato su Oggi.it, ci ha colpiti per la grande ambiguità del titolo: “Denti storti? Fino a 12 anni l’apparecchio può attendere”.

Siamo di fronte, a nostro parere, ad una generalizzazione piuttosto rischiosa, in grado di creare confusione e fraintendimenti nei pazienti.

Non è affatto vero che le cure ortodontiche inizino routinariamente fra i 12 e i 14 anni di età. La valutazione professionale deve attenersi alle problematiche ortodontiche del singolo bambino o adolescente, sviluppando un piano di intervento sempre personalizzato.

Nel testo dell’articolo, l’autore accenna all’opportunità, in alcuni casi, di iniziare precocemente una correzione ortodontica: argomento che viene trattato in forma del tutto secondaria, e che invece, per nostra esperienza, riveste un ruolo di primo piano.

Il trattamento precoce di alcune malocclusioni infatti,  permette di evitare terapie ortodontiche o addirittura chirurgico-ortodontiche a fine crescita. La tempestività della diagnosi e della cura ortodontica diventa dunque fondamentale per tutelare i piccoli pazienti dall’aggravarsi di problemi e disagi, rappresentando in prospettiva un investimento ed un risparmio economico, anziché uno spreco.

Vogliamo concludere affermando che l’eccessiva generalizzazione non può mai rappresentare una buona fonte di informazione né una buona soluzione odontoiatrica per il paziente, soprattutto in assenza del parere di uno specialista in ortodonzia.