SICUREZZA

 

Particolare attenzione è stata posta nell'attuare ogni misura di prevenzione necessaria ad evitare rischi dovuti alle apparecchiature elettromedicali, tutti i nostri strumenti sono marchiati CE ed adeguati alle norme di sicurezza della legge 626 e della direttiva 93/42.

L'impianto elettrico e la messa a terra sono adeguati alle nuove normative e certificati da un ingegnere abilitato. Vengono inoltre effettuati routinari controlli e verifiche da una ditta specializzata e accreditata all'albo regionale.

Gli apparecchi radiologici sono a norma CE e vengono verificati regolarmente  da un esperto qualificato, che ne controlla il buon funzionamento e l'assenza di dispersione di radiazioni come da normativa.


 

Sale Operative

Le apparecchiature della nostra struttura sono quanto di più moderno il mercato possa offrire.

Le turbine e i micromotori sono dotati di fibre ottiche per migliorare la visione del campo operatorio, inoltre sono privi di vibrazioni per dare maggior comfort al paziente.

La digitalizzazione dei radiografici oltre a rendere immediata la lettura dell’immagine su computer, riduce le radiazioni dell'80% rispetto alla tradizionale radiografia. Il tutto a totale beneficio del paziente che riceve una significativa dose di radiazioni in meno.

Il Centro è dotato di un gioiello tecnologico all’avanguardia per gli esami radiologici, si tratta dello strumento per la Tomografia Volumetrica Cone Beam, conosciuta nell’ambiente con l’acronimo CBCT (Cone Beam Computed Tomography). La sua particolarità è data dal bassissimo dosaggio di radiazioni cui il paziente viene sottoposto: a parità di volume irradiato, si calcola che il paziente venga sottoposto a una radiazione da 5 a 20 volte inferiore a quella di una TAC tradizionale. Il fascio conico da essa generato permette di analizzare ampi volumi di tessuto in un’unica seduta, in particolare attraverso una sola rotazione della struttura e della sua sorgente radiogena-rivelatrice intorno alla superficie da analizzare. Il collegamento della macchina al computer consente poi l’utilizzo immediato dei dati raccolti. Le immagini tridimensionali ad altissima qualità permettono una maggior precisione di pianificazione degli interventi chirurgici ed anche, quando necessario, delle terapie ortodontiche. Il vastissimo archivio di immagini ricavabile da un’unica seduta d’esame offre la possibilità al medico curante di elaborare continuamente le immagini a seconda delle necessità terapeutiche del paziente. Per le cure odontoiatriche può anche fornire ortopantomografie e teleradiografie. Il principale utilizzo della Tomografia Computerizzata Cone Beam è nella chirugia orale e maxillo-facciale e  nell'implantologia dentale.

Phisio-dispensor, bisturi a risonanza quantica molecolare, strumenti piezoelettrici ad ultrasuoni sono attrezzature di ultima generazione di cui il nostro centro è dotato. Queste moderne attrezzature permettono interventi mini invasivi nella cura della piorrea, in chirurgia orale e maxillo-facciale ed in implantologia con guarigioni più rapide e con postumi ridotti.

DIAGNOcam infine è uno strumento che permette di rilevare le carie senza raggi X. Lo strumento illumina il dente rendendo visibili, come macchie scure, le zone colpite da carie. Il dente viene utilizzato come un conduttore di luce, una videocamera cattura tale luce e la trasmette a uno schermo.

 

 

Sterilizzazione

All'interno degli ambulatori è molto importante la sterilità, per questo chiediamo, se possibile, che entri solo la persona interessata, senza accompagnatori.

Per evitare batteri o virus, abbiamo messo in atto un severissimo sistema di controllo: utilizziamo anche serie di materiali e strumenti "monouso", che vengono eliminati dopo essere stati utilizzati una sola volta (aghi, siringhe, fiale, lame da bisturi, suture, guanti, mascherine, spatole e piastrine da impasto,  dischi e striscette abrasive, matrici, coppette, preformati per otturazioni, dighe, pennellini, cucchiai per impronte, divaricatori, bicchieri, telini, garze, cotonini, aspirasaliva, ecc.).

Per tutte le altre attrezzature si segue un rigoroso processo di sanificazione e sterilizzazione :

Ogni strumento viene immerso in liquido disinfettante all’interno di una vasca ad ultrasuoni per consentire il distacco di particelle e materiali organici anche non visibili a occhio nudo. Al termine del ciclo vengono lavati manualmente con soluzione disinfettante, asciugati accuratamente, impacchettati con un’apposita termosigillatrice e sterilizzati in autoclave a vapore per 20 minuti a 135°C. Così facendo, gli strumenti chirurgici mantengono la sterilità assoluta fino al momento dell’uso. L'efficacia dei cicli di sterilizzazione viene controllata.
 

Anche tutte le superfici dello studio vengono lavate asciugate e disinfettate con cura dopo ogni intervento, e questo garantisce l'eliminazione di qualsiasi microrganismo, spora o tossina, anche le più resistenti. Inoltre tutto il personale operativo è dotato di protezione individuali (camici, mascherine, guanti, schermi, occhiali, visiere, paraspruzzi, ecc.)
 

Consideriamo molto importante questo protocollo, che abbiamo elaborato per la serenità dei nostri pazienti e nostra. L’efficacia e l’efficienza delle quattro autoclavi di ultima generazione di cui il nostro centro è dotato viene regolarmente controllata con test adeguati.

 

 

 

 


Congresso Nazionale IPA

Il 15 e 16 settembre 2017 il prof. Marco Finotti parteciperà ad Arezzo presso il Castello di [...]